“Voglio passare il mio paradiso nel fare del bene con voi” mons Pietro Margini, 20 anni dopo

“Ora non cambierà che il modo di lavoro”: non sempre è stato semplice, in questi vent’anni, interpretare la volontà di Dio nel mettere a frutto “ciò che lo Spirito ha sparso nei nostri cuori” attraverso l’opera sapiente e lungimirante di don Pietro. Gli avvenimenti sono stati numerosi e complessi, ma alcuni passaggi, che di seguito proverò a descrivere, possono forse bastare a rievocare la ragione di scelte che sono apparse decisive in questa ricerca, e che oggi ci permettono di leggere con più chiarezza la nostra chiamata a “fare del bene” insieme a don Pietro. Rimettendo ordine nei ricordi per cercare di tratteggiare l’inizio di questo nuovo capitolo della vita del nostro fondatore, mi accorgo di come il Signore non ci abbia mai fatto mancare ciò che era davvero essenziale per il cammino: un responsabile conscio del proprio ruolo e in costante discernimento, tante persone intimamente motivate e formate, le autorità ecclesiali che hanno mantenuto un dialogo ininterrotto, anche se a tratti molto impegnativo.

di don Luca Ferrari

Condividi: