logo-giovani

Chiamati a portare tutto quello che siamo, quello che sogniamo, quello che abbiamo per fortificare le fondamenta della nostra vita. Accoglienza, amicizia, preghiera….santità!

Responsabile

UMBERTO ROVERSI
CHIARA CHIAVACCI
DON LUIGI LODESANI

MOVGIOVANI

COSA FACCIAMO

INSIEME

ll MovGiovani è la realtà del movimento Familiaris Consortio che coinvolge in prima persona i giovani, chiamati a rispondere alla vocazione alla santità.

L’amicizia cristiana, l’educazione all’amore, la vita di grazia, la testimonianza di vita segnano l’orizzonte del cammino dei giovani.
Sono accompagnati da sacerdoti, consacrate e famiglie del movimento Familiari Consortio, segno e testimonianza di comunione tra le vocazioni; insieme collaborano per la loro crescita umana e cristiana.

Le attività del MovGiovani sono diverse ed articolate. Tra le principali ricordiamo:

Il MovRagazzi e la Fascia sono percorsi mensili offerti ai ragazzi delle medie e dei primi anni delle superiori, nei quali approfondire i fondamenti della vita cristiana ed iniziare a conoscere la spiritualità del movimento attraverso incontri, momenti di preghiera e di svago.

Circoli dell’Amicizia sono gruppi di 10-20 ragazzi dai 17 anni di età, che si incontrano per imparare a vivere l’amicizia cristiana per crescere insieme seguendo l’insegnamento di Cristo e della Chiesa.

Laboratori di Comunità sono gruppi di amici in cui ci si confronta e verifica sull’ideale comunitario proposto dall’Associazione delle famiglie (LINK), che dà forma alla loro amicizia e la plasma, la suscita e la ispira.

Gli Esercizi spirituali sono “una forte esperienza di Dio, suscitata dall’ascolto della sua Parola, compresa e accolta nel proprio vissuto personale, sotto l’azione dello Spirito Santo, la quale, in un clima di silenzio, di preghiera e con la mediazione di una guida spirituale, dona capacità di discernimento in ordine alla purificazione del cuore, alla conversione della vita, alla sequela di Cristo, per il compimento della propria missione nella Chiesa e nel mondo”. (Dalla Federazione Italiana Esercizi Spirituali sulla definizione di Esercizi Spirituali,ripresa da Benedetto XVI in un suo intervento alla F.I.E.S., febbraio 2008)

Le Catechesi sono incontri mensili tenuti da un sacerdote nei quali si approfondisce il tema dell’anno. Sono un momento fondamentale per il percorso di Circoli e Laboratori, ma, essendo aperte a tutti, sono un’opportunità per invitare altri giovani.

Le Giornate Coppie offrono ai giovani fidanzati una possibilità per approfondire la loro vocazione e dà spunti per il confronto e la meditazione all’interno della coppia.

La Settimana Estiva è un periodo di amicizia organizzato solitamente ad Agosto. Con una buona dose di amicizia e divertimento, si raccolgono i frutti dell’anno passato e ci si confronta sul futuro.

1997: nasce il Movimento Giovani come risposta alla richiesta di alcuni ragazzi, per lo più appartenenti a famiglie della comunità, di conoscere e approfondire la spiritualità di Don Pietro. Inizialmente si tratta di un’esperienza di confronto e amicizia a piccoli gruppi di giovani di Sant’Ilario d’Enza.

1999: in occasione dell’8 Gennaio viene lanciato un percorso più strutturato con incontri formativi, laboratori di confronto, esercizi spirituali annuali, pellegrinaggi ed esperienze di amicizia. I temi riprendono quelli più cari a Don Pietro, ossia l’amicizia comunitaria, i consigli evangelici, l’educazione all’amore, la vocazione e la fedeltà, la missionarietà, la vita di grazia, la direzione spirituale, … Questa proposta permette di offrire l’esperienza a tutti i giovani interessati agli ideali del Movimento, anche oltre Sant’Ilario.

2003: alcuni giovani, nel desiderio di conoscere l’esperienza comunitaria “dal di dentro”, si impegnano in un’esperienza di un anno pensata sul modello delle piccole comunità, aiutati da famiglie e sacerdoti. La crescente partecipazione richiede la suddivisione in diversi percorsi distinti per fasce d’età.

2008: l’equipe educativa lancia i “circoli dell’amicizia”, gruppi di giovani assistiti da una famiglia, un sacerdote e, se possibile, una persona consacrata, in cui si ha l’opportunità concreta di maturare dall’interno una responsabilità precisa nei confronti degli amici con i quali si sceglie di condividere un cammino.

2011: vengono proposte durante l’anno alcune giornate per coppie di fidanzati, nelle quali approfondire un tema specifico nel silenzio e nella condivisione. Nei mesi di Giugno e Luglio si tengono i sabati sera al Monte: momenti di festa e convivialità organizzati dai giovani per coinvolgere amici e coetanei in un clima di sana amicizia e divertimento.

2012: dal desiderio di alcuni circoli di verificarsi sulla scelta comunitaria sono istituiti ufficialmente i “Laboratori di Comunità”, in cui i giovani si scelgono per approfondire il discernimento, con l’aiuto di una famiglia e di un sacerdote.

2014: i ragazzi delle superiori richiedono momenti più ordinari di ritrovo. Iniziano così gli incontri settimanali post scuola presso il palazzo degli studi di Sant’Ilario. Si condivide il pranzo ed un semplice momento di incontro guidato dal sacerdote su un tema scelto per l’anno.

2015:  inizia a Reggio Emilia un’attività mensile per i ragazzi delle medie: un cammino di amicizia alla scuola di Gesù attraverso il gioco e le escursioni a piedi e in MTB, gite ed incontri.