Auguri Pasqua 2021 // don Luca Ferrari

S. Pasqua 2021                                   

Carissimi amici,
dopo aver riflettuto assieme sul cammino di grazia che stiamo affrontando nel deserto, si offre alla nostra contemplazione il mistero di Gesù, morto e risorto per noi.

L’incertezza diffusa è una condizione che abbiamo imparato a conoscere bene. La speranza quando si intreccia con l’incertezza ci suggerisce l’altro e l’altrove che vorremmo, senza garanzie di ottenerlo. “Fino a quando ci terrai nell’incertezza?” “Ve l’ho detto … Ma voi non credete perché non fate parte delle mie pecore”. (Gv 10, 24-26) 

Ringraziamo assieme, dunque: speriamo perché crediamo e crediamo perché sperimentiamo la pace e la gioia di appartenere a Gesù nella Famiglia di Dio, la Chiesa.

Il problema, dunque, non è la testimonianza in parole ed opere di Gesù, ma la fiducia – fede di chi ascolta. O meglio, la poca fede – fedeltà di chi non gli appartiene. La fragilità della speranza negli ambiti più decisivi della nostra vita, oggi, è compromessa proprio dall’onda lunga della rivoluzione culturale, che ci ha suggerito soltanto i rischi dell’appartenenza a qualcuno o qualcosa: all’uomo o alla donna, ai figli, al lavoro, alla casa, agli amici e alla comunità, ad un popolo, a Dio stesso.

Ringraziamo assieme, dunque: speriamo perché crediamo e crediamo perché sperimentiamo la pace e la gioia di appartenere a Gesù nella Famiglia di Dio, la Chiesa.
Auguri di cuore a tutti voi e alle vostre famiglie.

Potrebbe interessarti anche

Condividi: