Comments are off for this post

Le Voci delle donne Palestinesi – scuole Immaginache

Le Voci delle donne Palestinesi

Un incontro al Liceo san Gregorio che ha commosso e interrogato

Nella aula magna del liceo si è tenuto un incontro straordinario che ha illuminato gli animi degli studenti e degli insegnanti. Quattro signore palestinesi hanno condiviso le loro esperienze e le loro vite con una sincerità e una forza che hanno toccato profondamente tutti i presenti. Le signore hanno raccontato delle loro esperienze personali, delle lotte quotidiane e delle sfide che affrontano nel vivere in un contesto di conflitto prolungato.

La prima donna Stephanie ci ha spiegato che faceva parte di una organizzazione che mirava a creare attività e progetti per aiutare le persone bisognose palestinesi e dare loro supporto e accoglienza. La provincia emiliana è un donatore di questa “community-home”

La seconda signora che ci ha raccontato la sua esperienza: si chiama Wafa è una mamma e una pediatra. Non ha avuto una infanzia facile e ci ha spiegato che ha dovuto cambiare città perché non poteva più abitare a Gerusalemme. Lei sperava che da grande avrebbe potuto garantire ai propri figli una infanzia migliore ma a causa della costante guerra non era possibile.  Ci ha poi parlato del suo cammino di fede. Lei è una donna forte e sempre pronta ad aiutare gli altri ma si sentiva abbandonata dal Signore poiché nulla migliorava. Ci raccontò anche che scriveva lettere a Dio ma Lui non le rispondeva. Mai.

Però nel 2013 ha ricevuto una chiamata da dei pellegrini italiani e pensava che non sarebbero stati differenti dagli altri pellegrini che aveva ricevuto negli anni precedenti. Ma conoscendoli ha visto in loro un seme, un seme dell’amore di Gesù che ha iniziato a crescere e portare in lei speranza. Questa amicizia ha aperto a lei gli occhi e ha iniziato a realizzare di non essere sola.

Ammiriamo di Stephanie il fatto che abbia continuato ad aiutare le persone bisognose nonostante fosse lei in primis in difficoltà e nonostante stesse vivendo un momento di crisi. Wafa ci ha insegnato a non perdere mai la speranza e la fede. Ci ha fatto capire che non siamo mai soli e che, anche se ci sembra di non essere ascoltati non è così. Di Iliana ha stupito il fatto che abbia deciso di lasciare il suo più grande sogno, ovvero quello di studiare in Italia, e per il quale si è impegnata tutta la vita, per tornare nel suo paese d’origine, sentendone la necessità di andare a dare una mano alla sua terra. Infine, Yara ha mostrato anche lei, come le altre ragazze, una forte determinazione che deve essere da esempio per tutti.

Iliana una ragazza di Betlemme ci ha raccontato del suo più grande sogno: vivere in Italia. A Gerusalemme ha frequentato la scuola cattolica e sperava di riuscire a prendere una borsa di studio, si è affidata al Signore. Ha vinto la borsa di studio ed è venuta in Italia a Perugia a studiare. Ma è arrivato a un momento della sua vita per cui ha dovuto scegliere se continuare a vivere in Italia o ritornare a casa. Affida questa domanda a Gesù e decide di tornare a casa, a Betlemme.

L’ultima ragazza di nome Yara è olandese e palestinese e inizialmente non amava la sua terra, preferiva viaggiare e fare esperienze nuove. Viaggiando assorbe tutto, fa tesoro di molte amicizie ed esperienze e le porta nella sua terra. Entra a fare pare della community home “tre Magi”  e aiuta le persone in difficoltà,  crea progetti per “fare comunità” e si occupa della sezione grafica della community.

Questo incontro è stato particolarmente significativo sia per gli insegnanti che per gli studenti, ognuna di queste donne ha insegnato qualcosa a ciascuno di noi. Ammiriamo di Stephanie il fatto che abbia continuato ad aiutare le persone bisognose nonostante fosse lei in primis in difficoltà e nonostante stesse vivendo un momento di crisi. Wafa ci ha insegnato a non perdere mai la speranza e la fede. Ci ha fatto capire che non siamo mai soli e che, anche se ci sembra di non essere ascoltati non è così. Di Iliana ha stupito il fatto che abbia deciso di lasciare il suo più grande sogno, ovvero quello di studiare in Italia, e per il quale si è impegnata tutta la vita, per tornare nel suo paese d’origine, sentendone la necessità di andare a dare una mano alla sua terra. Infine, Yara ha mostrato anche lei, come le altre ragazze, una forte determinazione che deve essere da esempio per tutti.

 È stato molto interessante partecipare a questa conferenza perché abbiamo avuto la possibilità di conoscere delle grandi donne disposte ad aiutare il prossimo nonostante loro stesse non siano in una situazione facile. Credo e spero che i ragazzi possano fare tesoro degli insegnamenti che questo incontro ha fornito e prenderli da esempio per vivere meglio sia con se stessi che con gli altri.

Benedetta e Sara

Don Pietro in musica – Ecco l’inverno è passato

Cantate tutti, con tutto il cuore Don Pietro Margini Nel corso degli anni, le parole e i pensieri di don Pietro Margini hanno ispirato e dato vita a moltissimi canti, che hanno animato le liturgie di matrimoni, battesimi e di numerose altre occasioni speciali. Dall’impegno di alcuni amici ne nasce la raccolta, che verrà resa [...]

ESERCIZI SPIRITUALI 2024 – LE PROPOSTE

ESERCIZI SPIRITUALI 2024 Informazioni generali PROPOSTE Il Movimento Familiaris Consortio, come di consueto, propone come esperienza centrale dell’anno gli ESERCIZI SPIRITUALI. Si tratta di alcuni giorni di silenzio, ascolto, preghiera individuale e comunitaria. Quest'anno ci sono 3 diverse opzioni, pensate per agevolare la partecipazione e permettere di venire incontro alle varie necessità di ciascuno. Ci si può [...]

XXV Comunità del Cenacolo

Li amò sino alla fine Gv 13,1 Se non avessimo conosciuto la santità e gli insegnamenti di don Pietro Margini Avremmo già tanti motivi per ringraziarlo! Se non avessimo avuto don Luca Ferrari come premuroso padre spirituale Avremmo già tanti motivi per ringraziarlo! Se non avessimo trovato nel Movimento Familiaris Consortio il terreno accogliente e [...]

BENVENUTO GIACOMO!!!

25 marzo 2023: grati per la nascita del piccolo Giacomo, con il cuore pieno di trepidazione per gli imminenti interventi cardiochirurgici in programma a breve, ci eravamo trovati a pregare insieme presso il Santuario dedicato alla Madonna di San Luca a Bologna. E' passato il tempo: abbiamo pianto e gioito, siamo stati in apnea più [...]

IX anniversario Chicco Maffei

Cosa vuol dire staccarsi dalla mentalità del mondo se già noi ne facciamo parte? Credo che la risposta stia nel gesto della lavanda dei piedi. Gesù ragiona con la logica di Dio perché ha vissuto secondo la Sua legge. Trovo difficile questo, come può Dio trasformarci in Lui se siamo così deboli rispetto a ciò [...]

“ECCO IO VI MANDO”

La nostra chiamata a vivere per Gesù è ciò che ogni giorno ci dona la motivazione ad amare la vita e chi ci sta accanto. Pensate che grazia immensa è avere vicino a noi un amico che sta camminando per donarsi completamente all’amore di Dio. Ebbene sì, il nostro Simone Nicoli il 14 marzo ha [...]

IL VENERDÌ CHE ILLUMINA I NOSTRI VENERDÌ

"Il crocifisso è simbolo del dolore umano. La corona di spine, i chiodi evocano le sue sofferenze. La croce che pensiamo alta in cima al monte, è il segno della solitudine nella morte. Non conosco altri segni che diano con tanta forza il senso del nostro umano destino. Il crocifisso fa parte della storia del [...]

Don Pietro in musica – Dall’amore del Cenacolo

Cantate tutti, con tutto il cuore Don Pietro Margini Nel corso degli anni, le parole e i pensieri di don Pietro Margini hanno ispirato e dato vita a moltissimi canti, che hanno animato le liturgie di matrimoni, battesimi e di numerose altre occasioni speciali. Dall’impegno di alcuni amici ne nasce la raccolta, che verrà resa [...]

Ammissione agli ordini sacri – Simone Nicoli

“Egli, infatti, ti condurrà dalle tenebre alla luce della salvezza.” Sir 17,26 Cari Amici, con il cuore pieno di gratitudine mi sto preparando all’ammissione agli ordini sacri che si terrà giovedì 14 marzo alle 20:30 durante la Santa Messa nella chiesa di san Gaetano in Albinea, Via don Sturzo, 2 (RE). Questo passo è per me occasione [...]

Invito in Madagascar // viaggio missionario

Il Centro Diocesano Missionario di Reggio Emilia, in collaborazione con il movimento Familiaris Consortio, intende organizzare un Viaggio Missionario in Madagascar per il prossimo luglio 2024, dopo la buona riuscita dell’edizione precedente, che risale ormai al 2020. La proposta diventa occasione propizia per conoscere i missionari, che sono stati inviati dalla nostra Chiesa al servizio del [...]

Condividi: